La Comunità domenicana oggi

Frati

 

 

 

Prenovizi

 

Solennità della SS. Trinità, celebrazione del 30 maggio 2021

La Santissima Trinità è una comunione d’amore di tre Persone: Padre, Figlio e Spirito Santo. Questa perfetta comunione, però, non vuole rimanere chiusa in se stessa, ma decide di aprirsi e di comunicarsi all’uomo, in modo che anch’egli possa partecipare della sua vita divina. San Domenico, attraverso la sua opera di predicazione, ha donato la sua vita al servizio della Chiesa con un fine ben preciso: rendere gli uomini partecipi di quella stessa comunione d’amore di cui egli godeva.
Questo il messaggio che fra Fausto Arici, priore provinciale della Provincia San Domenico in Italia, ha trasmesso nell’omelia tenuta in occasione della Solennità della Santissima Trinità, durante la celebrazione da lui presieduta.
Alla celebrazione hanno partecipato alcune monache del Monastero Domenicano del Santo Rosario di Azzano San Paolo e del Monastero Domenicano Matris Domini, terziari domenicani e molti fedeli.
Al termine della celebrazione la famiglia domenicana lì riunita ha reso omaggio a San Domenico con una processione all’altare a lui dedicato, con il canto O Spem Miram.
Dopo aver celebrato liturgicamente San Domenico nel giorno della sua Traslazione (24 maggio), la comunità domenicana del convento di Bergamo ha scelto la domenica della Santissima Trinità per festeggiare convivialmente il santo patriarca Domenico, con un lauto rinfresco nel rispetto delle vigenti norme anti-covid.
A sottolineare il solenne e gioioso momento, contribuisce la celebrazione dell’anno giubilare della Famiglia Domenicana in occasione del Dies Natalis di San Domenico.

 

 

 

Gruppo del prenoviziato